Risvegli

Immaginiamo di sentire la notizia che da qualche parte nel mondo un pluricondannato per Mafia sia inopinatamente stato chiamato a presentare in pubblico un suo libro che, giusto per non farsi mancare nulla, è un falso diario di un ex-dittatore, verso il quale il personaggio in questione non ha mai nascosto una grossa ammirazione. Se scoprissimo che alcuni abitanti del luogo sono andati a protestare contro l’evento nessuno credo si stupirebbe, anzi la maggior parte di noi lo troverebbero scontato e non potrebbero che condividere l’indignazione che la cosa ha suscitato. Il fatto che in Italia, quando ciò accade, come giorni fa a Como, la cosa faccia così notizia è legata sicuramente ad una qualche anomalia, ma forse l’anomalia italiana non è che un pluricondannato per mafia sia disturbato da una folla inviperita mentre si accinge a parlare in pubblico, ma che un pluricondannato per mafia sia senatore della repubblica.
Tutto ciò premesso non posso ora che rallegrarmi del fatto che per una quantità apprezzabile di persone un pluricondannato per mafia resti tale anche se è senatore e il fatto che gli sia consentito di parlare in pubblico sia fonte di fastidio.  Non voglio con ciò necessariamente condividere il modo di protestare, giacché ritengo che l’impedire a qualcuno di parlare, che sia Dell’Utri, che sia Schifani o chi altro, non abbia molto a che fare con il principio di libertà di espressione alla base dei valori democratici. Ma l’idea che l’opinione pubblica abbia ripreso a far funzionare un proprio filtro di valori, che abbia ripreso a indignarsi, a scandalizzarsi, è un buon segno, un segno che forse attorno a noi qualcosa si sta risvegliando. Che poi in Italia chi ci governa debba sempre arrivare alla contestazione di piazza per capire che è ora di andarsene a casa, è un’altra delle anomalie italiane…

6 Settembre 2010

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs