I brutti pregiudizi

Il NY times ha pubblicato pochi giorni fa un articolo nel quale accusa esplicitamente Goldman Sachs, JP Morgan e altre banche d’affari di aver aiutato il governo greco a coprire il suo debito mascherando prestiti sotto forma di operazioni valutarie. Quello che mi ha però più colpito e preoccupato dell’articolo è che, ipotizzando che altri paesi abbiano utilizzato lo stesso stratagemma, il Ny times, apparentemente senza elementi, pensi bene di citare l’Italia.
Certamente l’immagine che la nostra classe dirigente ha dato di sé in questi anni, tra scandali, condoni e dichiarazioni inopportune, ha contribuito a darci una reputazione pessima ovunque e non è strano che quando si parla di sotterfugi, occultamento di verità e finanza creativa, anche al di là dell’oceano, venga in mente l’Italia ed i Ministri finanziari che si sono succeduti in questi anni, da Pomicino a Tremonti. Non c’è che da sperare che fosse questa davvero l’unica fonte del New York Times e non ci siano elementi più solidi.

3 Marzo 2010

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs