Tempi andati

Vi ricordate il 2001? Eravamo ancora giovani o almeno lo era il sottoscritto. Sui giornali leggevamo di politici che attaccavano i magistrati, di leggi ad-personam, di teste spaccate al G8 e di politici che minimizzavano e giustificavano. Tanti, tra i quali io, si indignavano, scendevano in piazza, nascevano movimenti e girotondi.
Era tanto tempo fa ormai, adesso è tutto cambiato, non c’è più la sinistra, i due schieramenti si confrontano in un clima di collaborazione e spirito di servizio per il paese, almeno questo è quello che ci hanno spiegato ossessivamente negli ultimi tempi. Si parla addirittura di Terza Repubblica, ammesso e non concesso che ci sia stata una Seconda Repubblica diversa dalla Prima.
Ieri apro il giornale (la busiarda, mica roba estremista…) e sfoglio le prime pagine: il Presidente del Consiglio che attacca i magistrati, una legge per far sopravvivere una Televisione pirata di proprietà del Presidente del Consiglio stesso (e non si parlava dell’emendamento sul patteggiamento…), un po’ di teste spaccate a La Sapienza ed un politico che minimizza, distingue e giustifica. Ma che bello! E’ proprio come allora! Mi sento ancora giovane… Certo qualche capello bianco c’è ma non si nota…
Oddio, forse qualcosa è cambiato, non vedo molta indignazione, movimenti, girotondi. Ecco, forse in quello non siamo più giovani, nella voglia di cambiare in meglio questo Paese. Sarà per via dei capelli bianchi…

29 Maggio 2008

Un solo commento. a 'Tempi andati'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Tempi andati'.

  1. bruno afferma:

    Il Suo progetto è andato avanti, molti degli avversari del nostro sono spariti, la nostra democrazia è sempre di più in pericolo.

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs