Mac bun

Che gli avvocati a libro paga delle multinazionali spesso, in assenza di motivi validi per muoversi, si mobilitino anche per le cause più stupide e peregrine accade spesso. Ho trovato però quasi paradossale il caso dell’iniziativa della MacDonald contro la neonata hamburgheria rivolese dal nome Mac Bun. Si tratta di un locale nel quale vengono forniti sì hamburger, ma, a differenza di quanto accade nei consueti fastfood, dotati di ingredienti ricercati e “di qualità”. La multinazionale, reclamando l’uso esclusivo del prefisso “Mac”, ha richiesto all’hamburgheria l’immediato ritiro del marchio.
Per i non piemontesi spiegherò che il nome significa “Solamente buono”; il motteggio dello stile fast food è evidente, ma non c’è nessun altra analogia nel marchio a quello della MacDonald e la pretesa di estendere l’uso esclusivo di un marchio a parti del marchio stesso mi pare assurda così come il principio per il quale l’utilizzo di un’espressione dialettale piemontese come “Mac” possa diventare di proprietà di un’azienda americana. A mio avviso ciò denuncia la tendenza ad estendere il concetto di proprietà di un marchio a spazi che appartengono invece ancora alla collettività. Avevo già scritto in questo blog della brutta vicenda del signor Armani, ma i casi di questo genere sono molti ed il rischio che si moltiplichino è elevato.
Purtroppo continuiamo a non riuscire a porre una distinzione tra ciò che è marchio e ciò che non lo è, da ciò che è brevettabile e ciò che non lo è, a porre dei confini a ciò che è esercizio della tutela del proprio marchio, in questo non collaborano governi e autorità fragili e timidi nei confronti del potere economico prevalente. Il rischio non è solo culturale, nella misura in cui ciò che oggi è di tutti domani diventi proprietà di qualcuno, ma è anche quello di paralizzare l’iniziativa economica con quelli che diventano niente più che lacci e vincoli da tenere in buon conto quando si intende intraprendere un’attività imprenditoriale.
Nel frattempo i proprietari di Mac Bun hanno avuto un sacco di pubblicità gratuita, alla quale naturalmente ho contribuito anch’io con questo intervento…

3 Novembre 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs