Pareva un pomeriggio così bello…

Pareva un pomeriggio così bello, di fine estate. Il sole, il caldo imprevisto, l’Inter che aveva perso a Genova nell’anticipo, Diego di nuovo in campo. E poi Marchisio inarrestabile, Camoranesi in condizioni che non sfoggiava da un paio di anni. Pareva una giornata perfetta.
La partita con il Bologna era iniziata così, con l’entusiasmo di chi si sente forte, di chi sente il vento in poppa. C’era giusto il tempo di sperare che una giornata così bella non fosse sciupata dalla sfortuna che Jonathan iniziava una delle sue azioni furenti, conclusa con un colpo di carambola sul quale David tornava ad infilare a modo suo la porta bolognese ed era già 1 a 0. Del Bologna si temevano soprattutto gli ex Di Vaio e Zalayeta, che però cercavano di penetrare tra le linee difensive bianche e nere senza apprezzabili risultati, mentre Diego e Mauro German seminavano scompiglio tra gli avversari ogni volta che prendevano palla. Però c’era qualcosa che non andava: bastava un affondo sulla fascia degli emiliani perché improvvisamente la nostra difesa diventasse una coperta troppo corta e Gigi cominciasse ad alterarsi per i pericoli che riuscivamo a correre quasi ogni volta che la palla arrivava dalle parte del fortino zebrato. Il primo tempo finiva in calando con la nostra difesa sempre più incerta.
Il secondo tempo poi si trasformava in un supplizio: la Juve continuava a mantenere l’iniziativa e Melo giganteggiava ma Diego si intristiva e Marchisio finiva la benzina. Le nostre azioni non erano più condotte al ritmo della prima parte e il Bologna riusciva a contrattaccare con sempre maggiore puntualità e soprattutto con molti uomini, cosa che dava le vertigini ai guardiani della nostra difesa. Non che i felsinei sviluppassero molto gioco ma gli bastava qualche pallone buttato in mezzo all’area e la capacità di entrare in area con velocità per metterci a disagio. Ferrara cercava di portare nuovo ossigeno con qualche cambio ma era in mezzo al campo che mancava il fiato, proprio lì dove Momo ci manca tanto, ed era il momento per Buffon di tornare supereroe per evitare il pareggio. Tanto per aggiungerci un po’ di cattiva sorte Camoranesi prendeva un palo e quando Adailton al ‘93 segnava l’1 a 1, il destino sinistro di questo pomeriggio era compiuto.
Ho l’impressione che sia molto urgente fare ordine nel confuso reparto difensivo juventino che concede ai suoi avversari palle gol succulente ogni volta che riescono a far arrivare palloni in zona Buffon. E’ urgente soprattutto perché la Juve di quest’anno ha un organico strepitoso che sarebbe un delitto lasciare a secco di vittorie, davvero un delitto.
Chiudo con un commento sul Bologna: premesso che ha meritato il pareggio o quantomeno la Juve ha sicuramente demeritato la vittoria, ci tengo a fare un paio di considerazioni. La prima è che quando l’arbitro ti grazia prima non vedendo un rigore clamoroso come quello di Raggi su Chiellini e poi lasciando battere a sorpresa una punizione, pur con palla chiaramente in movimento, che vale il pareggio al 93′, forse nemmeno il guappo portoghese avrebbe il coraggio di rilasciare le dichiarazioni deliranti della presidentessa bolognese Menarini. La seconda si riferisce al siparietto accaduto tra Britos e Del Piero all”85, ovvero quando l’uruguagio commetteva un fallo da dietro su Alex. Il Capitano, appena entrato in campo e quindi avulso da ogni possibile ruggine della partita, non faceva una piega e porgeva anzi una mano all’avversario che però tra l’incredulità generale gliela rifiutava. Ecco, forse sarebbe il caso di darsi una regolata sia sul primo che sul secondo punto altrimenti viene poi il dubbio che tra le due cose ci sia un collegamento e che davvero il mourinhismo non lo abbia inventato lo Special One ma che abbia solo valorizzato una specialità tutta italiana.

28 Settembre 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs