Teatrini di fine Campionato

Da quando ho disattivato Sky Sport mi ero dimenticato di quanto Ilaria D’amico, anchor woman del pomeriggio calcistico di Sky, sapesse essere manipolatoria nei confronti del pubblico e degli intervistati. Domenica pomeriggio ero a casa dei miei e ho potuto assistere alla surreale intervista a De Rossi nel dopo-partita. Evidentemente la D’Amico aveva avuto sentore del clima un po’ teso che regnava nello spogliatoio romanista e così iniziava l’intervista ripetendo ossessivamente che l’interista Stankovic aveva fatto poco prima i complimenti alla Roma (circostanza della quale Stankovic stesso sembrava poco convinto) invitando De Rossi a fare altrettanto. Il centrocampista romano la raggelava rispondendo più o meno: “E’ facile fare i complimenti all’avversario quando si vince. Sta di fatto che il Campionato non lo dovevamo vincere oggi. Ci sono stati due mesi nei quali l’Inter non ha giocato e ha vinto 9 incontri su 10. Questa è la verità.”. La D’Amico minimizzava e cambiava subito argomento.
Questo teatrino mi faceva tornare alla mente, per contrasto, un vecchio Juve-Udinese dei tempi di Moggi e Giraudo dopo il quale Spalletti, allora sulla panchina friulana, ai microfoni di Sky minimizzava l’entità di un paio di chiamate errate dei guardalinee che avevano favorito la Juve. La D’Amico insieme con l’ex-arbitro lottizzato per eccellenza, Casarin, lo bacchettava dicendo che gli arbitri vanno censurati quando sbagliano, che se no sbaglieranno sempre eccetera eccetera…
Insomma, il solito giornalismo nostrano sempre pronto ad esaminare con la lente ogni ruga degli uni e ad ignorare le piaghe degli altri, a seconda del versante sul quale si colloca.

20 Maggio 2008

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs