Il circolo d’oro

La zona più battuta dai turisti in Islanda è il triangolo che si trova nel Sud-Ovest del paese tra le località di Geysir, Gulfoss e Thingvellir. La prima è celebre per quelli che poi sono stati definiti geyser ma che in realtà prendono il nome da questa località, la seconda per la cascata omonima, la terza per essere stata la sede del primo parlamento islandese nel decimo secolo e perché ci passa la faglia che segna il confine tra la zolla tettonica euro-asiatica e quella americana.
Vi dico subito che lo spettacolo del geyser è incredibile. Vedere questa superficie d’acqua ribollente che d’improvviso si gonfia in una bolla blu e che poi esplode in un getto di diversi metri d’altezza è davvero sconvolgente. Purtroppo il sito non è completamente visibile, probabilmente per la pericolosità delle varie forme di geyser, ma le emozioni non mancano certamente.
Di cascate in Islanda ne abbiamo viste a bizzeffe ma Gulfoss è una delle più affascinanti soprattutto per l’incunearsi delle acque, subito dopo la cascata, in una stretta gola.
Thingvellir infine risalta soprattutto per l’imponenza della faglia che torreggia sulla spianata come le mura una rocca medievale. La faglia è appunto costituita da un doppio ordine di mura naturali distanti una ventina di metri l’una dall’altra. La spianata invece, sede del primo Parlamento islandese nel 930, ma anche sede odierna di numerose manifestazioni pubbliche, non conserva visibili vestigia del passato ma è comunque un luogo sicuramente molto evocativo.
Avendo prenotato per ultima questa tappa abbiamo trovato posto al volo su laterooms.com all’Hotel Selfoss nell’omonima località. Si tratta di un albergo di tipologia business con camere enormi e nessun particolare appunto da muovere. Per quanto riguarda la cittadina la passeggiata per il centro dopocena non ci ha permesso di incontrare che qualche altro turista italiano né di apprezzare altro di Selfoss che una serie di negozi chiusi.

17 Agosto 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs