Via Gaetano Scirea

Ci sono molti personaggi che lasciano un’impronta forte nell’immaginario collettivo, non tutti però l’impronta la lasciano volontariamente, per istrionismo, protagonismo o voglia di figurare. Qualche volta succede addirittura l’esatto contrario ed è proprio la misura, la modestia, il rendersi visibile solo quando strettamente necessario che rende celebri e popolari.
Principalmente per questo ho accolto con molto piacere la notizia del intitolazione di una strada di Torino a Gaetano Scirea, fuoriclasse della Juventus per una vita, ma uomo misurato in ogni apparizione fuori dal campo.
Si può certo discettare sull’opportunità di celebrare piuttosto la memoria di chi ha compiuto azioni ben più memorabili che vincere i mondiali di Spagna, ma se calciatore doveva essere, la scelta non poteva essere, a mio avviso, migliore.

16 Maggio 2008

Un solo commento. a 'Via Gaetano Scirea'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Via Gaetano Scirea'.

  1. bruno afferma:

    Cierò Del Piero:

    « Purtroppo non ho potuto conoscere Scirea come persona ma solo come tifoso. L’ho visto sollevare la Coppa del Mondo e anche per questo era un mio mito. In questi anni ho cercato spesso di imitarlo e sono onorato che qualcuno mi paragoni a lui. »

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs