Il libretto di istruzioni

Devo confessare che appartengo a quella categoria di persone che quando acquistano un apparecchio: lo montano, lo accendono, lo manipolano, provano le varie funzionalità, ma fanno tutto ciò lasciando rigorosamente nel cellophane il libretto di istruzioni. Tutta colpa della frenesia che mi colpisce quando ho davanti a me l’apparecchio e che mi porta ad utilizzarlo fin da subito senza indugiare ad impararne le funzionalità. Tutto ciò qualche volta non ha nessun effetto collaterale, altre volte invece mi lascia a lungo all’oscuro di funzionalità assai utili delle quali spesso poi apprendo l’esistenza quando ormai hanno smesso di servirmi.
Nella vita di ognuno di noi c’è spesso questa amara constatazione. Si apprendono spesso i meccanismi più nascosti di questo mondo quando il tempo in cui ci sarebbe venuto utile conoscerli è passato ed è troppo tardi per sfruttare le scoperte fatte. E così raccogli lungo la via i brandelli del libretto d’istruzioni ma non sai più che fartene. C’è un modo di evitare tutto ciò? C’è modo di aprire il cellophane del libretto di istruzioni della vita fin da subito?
Sicuramente non si può mai avere una conoscenza completa del mondo che ci circonda e probabilmente nemmeno di noi stessi. Mi sono reso però conto con il tempo quanto sia importante fermarsi a riflettere su sé stessi, farsi delle domande, indagare cosa ci sia davvero dietro ai nostri comportamenti, cosa sia la sfortuna, cosa sia il caso e quale sia invece l’indirizzo che consciamente o inconsciamente diamo agli eventi.
Ed allora concludo che forse la stessa frenesia che mi porta ad accendere l’apparecchio senza averne consultato il libretto di istruzioni, porta molti di noi a gettarsi a corpo morto nell’arena della vita senza averne preso le misure, senza avere riflettuto davvero su quali sono le regole del gioco. Dico questo nella viva speranza che almeno questo mio dubbio o questa mia constatazione sia un brandello del libretto delle istruzioni della vita che mi tornerà ancora utile in futuro.

7 Maggio 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs