Altri insulti in RAI

Abbiamo capito che insultare gli ospiti ed il conduttore di una trasmissione della RAI non è considerato dal Presidente Petruccioli contrario alla linea della televisione di stato. Sono curioso di sapere se anche insultare radioascoltatori e normali cittadini lo è altrettanto. Non si spiegherebbe altrimenti il fatto che un conduttore radiofonico RAI, di nome Aldo Forbice, ha avuto la disinvoltura di mandare a stendere ed insultare un radioascoltatore nonché migliaia di italiani, non abbia minimamente stimolato l’attenzione del Presidente bipartisan. Il conduttore ha infatti dato dell’allocco all’ascoltatore ed a tutti quelli che “stanno a sentire le cretinate di Grillo”.
Per chi non lo conosca Aldo Forbice è un personaggio la cui trasmissione si è via via sfoltita di ospiti, perché prima o poi gli scappa sempre di insultarne qualcuno e questi se la prendono. Famoso fu il caso di Massimo Fini col quale litigò in diretta e che non fu poi più invitato in trasmissione. Peraltro non è molto più gentile con gli ascoltatori che in genere stoppa con una maleducazione inconcepibile, se dicono cose che non siano in linea con i suoi punti di vista che ovviamente non si discostanto mai troppo dai maggiorenti della politica italiana.
Il personaggio ha inoltre la singolare caratteristica di rumoreggiare per tutto il tempo della trasmissione, forse con una penna, infastidendo notevolmente il malcapitato ascoltatore.
Insomma la radio di stato trasmette in ora di massimo ascolto una trasmissione condotta da un personaggio che meglio figurerebbe come cameriere de “La Parolaccia”, oltre che avere l’indipendendza intellettuale di Emilio Fede (ma questo è comune a tanti in RAI).
Farei una proposta a Santoro: perché nella prossima puntata di Annozero non mette in onda la trasmissione di Forbice? Così, tanto per vedere se anche in questo caso Petruccioli avrebbe qualcosa da dire.

5 Maggio 2008

2 commenti a 'Altri insulti in RAI'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Altri insulti in RAI'.

  1. Fede afferma:

    Ciao Albi,
    giovedi’ sera ho visto la trasmissione di Santoro e la cosa che piu’ mi ha sconcertato e’ che nessuno dei presenti ha dato del maleducato a Sgarbi. Ha insultato tutti, oltretutto neanche durante il dibattito ma ancora prima di discutere. Insomma ho piu’ avuto l’impressione che il maleducato ormai non abbia nulla da dire in merito ad un argomento piuttosto che ad un altro ma che semplicemente prevarichi per non soccombere nell’arte della dialettica.

  2. Albi afferma:

    Ciao Fede,
    in effetti ormai non ci scandalizziamo nemmeno più, per molti anzi la maleducazione e l’insulto sono diventati un modo come un altro di dialogare, quasi un modello. D’ altra parte per argomentare in modo civile ci vuole un livello accettabile di intelligenza, per insultare e offendere basta un qualunque cretino.
    Non è quindi un caso se il modello Sgarbi trova tanti consensi… ;-)

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs