Legge ad concursum

Le brutte abitudini, a forza di essere abitudini, smettono di essere brutte. Sono passati quindi i tempi in cui si scendeva in piazza per protestare contro le leggi ad personam, in cui ci si scandalizzava per l’uso personale della legislazione. Oggi è quasi istituzionalmente garantito a chi è al governo la possibilità di modificare la legislazione, per evitare a sé o a propri collaboratori e amici guai con la giustizia. Siccome in Italia siamo gente sociale a la cerchia degli amici è sempre molto ampia, è scontato che una volta passato il principio che si possa fare una legge per casi specifici, la creatività in questo campo diventi la più ampia così come il campo di applicazione.
Si è quindi giunti al virtuosismo del senatore di Alleanza Nazionale Giuseppe Valentino che ha presentato un emendamento, puntualmente approvato, che ha riammesso all’orale del concorso per notai del 2004 una serie di persone che ne erano state escluse per non aver conseguito il punteggio minimo allo scritto. La legge si applica solo a quel concorso e solo a quanti avevano ottenuto un punteggio sotto al minimo (105) ma superiore a 90. C’era quindi qualche raccomandato eccellente tra quei bocciati che ha qualche angelo custode in Senato? Non è detto. La questione è in realtà assai complicata perché i bocciati avevano in realtà raccolto in un dossier su Internet testimonianze, denunce, osservazioni sull’andamento di quell’esame che avevano messo in risalto una serie di improprietà gravi nella valutazione dei temi. L’ipotesi quindi che si sia cercato di contenere lo scandalo dando un contentino ai bocciati non è proprio da scartare. Ovviamente i pignoli hanno sollevato un vizio di costituzionalità ma l’incostituzionalità ormai è un concetto stantìo come la costituzione stessa filosovietica.
Quale sarà il prossimo passo? Magari una legge “ad enalottum” tesa a modificare l’esito dell’estrazione del 5+1 per permettere a qualche amico o parente di sbancare il jackpot? Non lo escluderei, ormai tutto può succedere nel Circo Barnum della nostra maggioranza di governo.

18 Marzo 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs