Il tranello

Lo devo ammettere: c’ero caduto anch’io. Anch’io avevo dato credito ai tanti organi di informazione (altre citazioni le trovate qui) che avevano attribuito ad Antonio Di Pietro l’accusa al Capo dello Stato di essere mafioso. Anch’io come tanti ho tralasciato di ascoltare quanto realmente detto da Di Pietro. Così mi sono trovato a considerare quanto rozzo sia il modo di esprimersi del politico molisano, quanto inopportuno fosse un attacco di quella violenza a Napolitano, a farmi anch’io pupazzo nelle mani di chi ci manovra.
Di Pietro non è un fine politico ma nemmeno uno stupido e attaccare pesantemente Napolitano poteva non essere una mossa astuta, ma mi sono fatto ingannare lo stesso. Purtroppo non avevo preso in considerazione una possibilità: ovvero che queste dichiarazioni semplicemente non le avesse mai fatte. Ed è purtroppo così: chi ascolti l’intero discorso si accorgerà che non c’è stata nessuna allusione, nessun collegamento, nessuna accusa al Capo dello Stato. L’affermazione secondo la quale “Il silenzio è mafioso” è stata pronunciata a proposito della libertà di espressione, del dovere di denunciare quello che non ci piace. Di Napolitano aveva parlato prima e non c’era stato nessun attacco se non una legittima critica in toni più che pacati.
A questo siamo arrivati, vediamo una notizia sui giornali di vario schieramento politico e dobbiamo partire dal presupposto che probabilmente è falsa. Dopodiché se riusciamo a verificarla personalmente bene, altrimenti è meglio ignorarla. Siamo come quei soldati al fronte che, a forza di sentire la false notizie della propaganda finiscono per considerare false anche le notizie vere. Purtroppo ci siamo dimenticati che la democrazia non è solo pluralismo parlamentare, ma anche pluralismo nell’informazione ed in questo ambito siamo davvero un paese sempre più monocratico.

6 Febbraio 2009

Un solo commento. a 'Il tranello'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Il tranello'.

  1. Bruno afferma:

    Ogni singola volta che ho avuto l’opportunità di verificare personalmente le notizie date dalla stampa o dalla TV le ho trovate per lo meno deformate, quando non semplicemente false.

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs