Sbarramento

Con voto quasi unanime il Parlamento ha approvato la nuova legge elettorale per le europee. La nuova legge introduce uno sbarramento al 4% ma lascia fortunatamente intatto il sistema delle preferenze che invece Berlusconi avrebbe voluto cancellare, non tanto e non solo per una cronica allergia per i meccanismi democratici, ma soprattutto per il rischio di valanga dei candidati finiani, ben più popolari di quelli fedeli al Presidente del Consiglio.
Perché questa modifica? Ce n’era bisogno? Veltroni ci spiega che questo eviterà di avere di nuovo nel nuovo Parlamento di Strasburgo ben 18 gruppi nostrani. Il problema è molto relativo in un Parlamento Europeo che ad oggi non è legato ad una maggioranza politica. Non sarebbe piuttosto il caso che il Partito Democratico sciogliesse il dilemma sul suo schieramento a livello europeo sempre paralizzato dal veto dei cattolici all’adesione al Partito Socialista Europeo?
Nel frattempo vedo Mastella, Ferrero e Bobo Craxi manifestare insieme contro la legge. Per colpa di questa legge non potranno probabilmente entrare nel prossimo Parlamento Europeo. Ho l’impressione che non ne sentiremo la mancanza…

6 Febbraio 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs