Come ci racconteranno?

Spesse volte mi chiedo come uno storico del ventiduesimo secolo racconterà l’Italia di questi anni. Certo faccio fatica a pensare che possa trattenersi dal citare la follìa di un paese che di fronte ad una crisi di entità epocale vede la classe politica totalmente assorbita dalla querelle delle intercettazioni che pare l’unica emergenza nazionale per il nostro governo (con l’eccezione della campagna elettorale in Sardegna naturalmente).
Lo storico del ventiduesimo secolo non potrà non ricordare che la principale giustificazione del provvedimento di limitazione delle intercettazioni, ovvero i costi dei sistemi di intercettazioni, fosse del tutto infondata, visto che, come ricorda D’Avanzo su Repubblica, quanto speso dallo stato in intercettazioni per due anni è stato recuperato sotto forma di tasse e di risarcimenti nei soli processi “Furbetti del quartiere” e “Antonveneta”, processi che senza le intercettazioni non sarebbero stati possibili. Lo storico non potrà non ricordare nemmeno che il tutto nasceva proprio nell’infuriare di un’inchiesta come quella di Napoli che coinvolgeva politici della maggioranza e dell’opposizione.
Ma soprattutto lo storico del ventiduesimo secolo non potrà non cedere alla tentazione di raccontarci che un duro colpo alla politica del governo in merito fu inferto, in quel folle 2009, da un gruppo di delinquenti rumeni che dopo uno stupro si fecero arrestare per aver parlato dell’accaduto tramite il proprio telefonino che era intercettato e che questo indusse il governo (forse) a mitigare il provvedimento di limitazione delle intercettazioni.
Nessuno di noi vedrà probabilmente quanto quello storico scriverà. Peccato, perché magari allora potremo trovare anche dell’ironia in questa vicenda. Adesso come adesso c’è davvero poco da ridere.

29 Gennaio 2009

Un solo commento. a 'Come ci racconteranno?'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Come ci racconteranno?'.

:: Trackbacks/Pingbacks ::

  1. Pingback di Intercettazioni: il grande inganno : Il colore del grano - on Febbraio 16th, 2009 at 00:51

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs