Autoironia involontaria (o no?)

Ci sono volte nelle quali mi pare che la politica riesca ad essere involontariamente autoironica con fanciullesca ingenuità. Nelle ultime settimane si è letta ovunque, sui giornali ed in Rete, la conversazione tra il parlamentare PdL Italo Bocchino e l’imprenditore Romeo nella quale il parlamentare rassicurava sul suo intervento a favore dell’imprenditore su un appalto di servizi per il Comune di Napoli. A chi il PdL ha quindi pensato di affidare un pistolotto a favore della limitazione delle intercettazioni andata in onda del Tg1 delle 13.30 di oggi? Ebbene sì. Proprio a lui…
Straordinario! Davvero geniale. Come a dire: le intercettazioni vanno assolutamente limitate, guarda come hanno sputtanato me…
Il guaio è che ho paura che qualcuno davvero ci cada, che qualcuno davvero pensi: “E’ vero. Poverino…”.
Certo che ormai ho proprio un livello di sfiducia totale nel pubblico televisivo…

25 Gennaio 2009

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs