Baciamo le mani a vossia

La reazione di Giulio Anselmi alle dichiarazioni intimidatorie del Presidente del Consiglio di due giorni si possono riassumere in questa espressione tipica della piaggeria italiana. Il direttore de La Stampa si è infatti ben guardato dal rispondere per le rime a Berlusconi che pure lo aveva invitato a cambiare mestiere, in realtà si è ben guardato di rispondere tout. Unica traccia dell’accaduto si trovava ieri (3 Dicembre) in un corsivo piccolo piccolo apparso su La Stampa nel quale ci si rivolgeva ai lettori spiegando con un filo di voce che il giornale aveva solo voluto informare i suoi lettori. Pareva quasi scusarsi se, facendolo, facendo sommessamente il proprio mestiere (forse per non inimicarsi Murdoch?), aveva così irritato il nostro Presidente del Consiglio.
Siccome le scuse non bastavano, bisognava recuperare: e allora ecco la prima pagina de La Stampa di oggi. Un bel titolo grande grande che dice “Sky, l’UE da ragione al Premier”. Ragione su cosa? In cosa l’UE ha dato ragione al premier? Nel fatto che l’aliquota agevolata l’avesse decisa la sinistra? Che quell’aliquota fosse stata fatta per fare un favore a Murdoch? Che non era vero che quell’aliquota favorisse Mediaset? Berlusconi ha rilasciato nelle ultime ore una sequela di dichiarazioni false, imprecise o quantomeno inesatte, l’affermazione che l’UE ha dato ragione al Premier non è proprio falsa ma risulta quantomeno ambigua. Certo, Anselmi, poi scrive un altro corsivetto piccolo piccolo richiamando il conflitto di interessi ma intanto se guardo la prima pagina de La Busiarda ho l’impressione che abbia proprio ragione Berlusconi e che, come al solito, i sordidi mentitori siano i suoi oppositori.
Per quanto riguarda la versione Internet del giornale si può invece parlare di falso vero e proprio. Il titolo è infatti :”l’Ue si schiera con il governo: Iva al 20% o partirà la procedura” . In realtà in nessuna dichiarazione il portavoce UE Kovacs si esprime sull’aliquota dicendo semplicemente che si doveva armonizzare l’IVA per le varie forme di tv a pagamento, specificando che non c’era nessun obbligo di elevare tutte le aliquote al 20%.
Ottimo lavoro direttore, ha salvato capra e cavoli e soprattutto il didietro!

4 Dicembre 2008

Un solo commento. a 'Baciamo le mani a vossia'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Baciamo le mani a vossia'.

  1. Bruno afferma:

    Anima di servo, come la maggio parte dei giornalisti italiani.

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs