La rabbia e l’orgoglio

oriana_fallaci.jpgOggi ricorre l’anniversario della morte di Oriana Fallaci. Questo mi ha ricordato che tempo fa, parlando con mia figlia di due nostri familiari che avevano litigato e non si parlavano, mi ha chiesto come fosse possibile una cosa simile. Io, improvvisando una risposta sul momento, le ho detto: “Sai purtroppo c’è una cosa bruttissima che si chiama orgoglio. E’ quella cosa che fa sì che tu non guardi più il punto di vista degli altri ma solo il tuo, ti chiudi come fa il riccio, e non senti, non vedi. Purtroppo è una cosa figlia di quell’altra cosa brutta che è la rabbia. Quella cosa che ti fa spegnere il cervello e ragionare solo più con la pancia, che è brava a digerire la pappa ma non a ragionare e allora fai delle stupidaggini”.
L’ho detto e poi, riflettendoci, ho concluso che inconsapevolmente avevo espresso involontariamente, nel modo più completo e preciso, il mio pensiero sulle opere degli ultimi anni di Oriana Fallaci. Voglio precisare che ritengo che per il resto della sua vita sia stata una grandissima giornalista ed una enorme personalità pubblica e proprio per questo considero un peccato il fatto che oggi venga ricordata, nel bene o nel male, solo per i suoi ultimi anni, per me estremamente bui.

15 Settembre 2017

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs