Piazzisti della chirurgia

Qualche tempo fa sono stato in una rinomata clinica privata lombarda per un consulto con uno specialista della mano. Sono affetto infatti da una forma precoce di artrosi alle mani che rende spesso dolorosa l’articolazione della prima falange degli indici e volevo capire quali rimedi la medicina offra per il mio problema.
prof_dott_guido_tersilli.jpgDopo aver esaminato rapidamente le mie mani, sia direttamente che tramite la visione delle radiografie fatte in precedenza, il luminare mi rassicurava: “Il suo problema può essere risolto da un semplice intervento chirurgico”. Dopo una prima entusiastica reazione, riflettevo un secondo in più sul fatto che altri specialisti consultati in precedenza mi avevano dato versioni molto differenti e chiedevo chiarimenti sull’intervento che mi prospettava. Gli domandavo se si trattasse di una ricostruzione della cartilagine, magari di qualche tecnica innovativa basata sulle cellule staminali. Solo dopo molte domande però lo specialista ammetteva che si trattava della sostanziale “saldatura” (i medici perdonino il termine improprio ma rende il concetto) dell’articolazione. Fatta l’operazione non avrei più avuto dolore, ma avrei perso la prima articolazione dell’indice. Non ho fatto un inventario di quante cose non avrei potuto più fare ma certamente ce ne sono parecchie, abbastanza perché un medico si sentisse indotto a spiegare bene a cosa si andava incontro prima di proporre un simile intervento. Io cercavo di abbozzare che forse poteva essere una buona idea, laddove il dolore fosse diventato insopportabile, ma che al momento mi sembrava un po’ drastica come soluzione. Il medico non si perdeva d’animo e cercava di convincermi che era “sciocco” farsi di questi problemi di fronte alla prospettiva di far cessare il dolore. Poco ci mancava che non mi proponesse una tessera a punti del tipo: “Fai dieci operazioni e l’undicesima è in regalo!”. Mantenevo la calma e la dignità, ringraziavo il dottore per l’utilissimo consulto e me ne uscivo facendo con me stesso amaramente l’elenco delle cose che mi sarei potuto comprare con i soldi inutilmente spesi per quella visita.
hippocrates.jpgOra mi dico: c’è un differenza fondamentale tra un medico e un piazzista ed è quella differenza che spiega perché i medici abbiano nella tradizione della propria professione cose tipo il giuramento di Ippocrate e i piazzisti no. Ovvero che i medici hanno una missione che corrisponde alla salute dei propri pazienti, i piazzisti non hanno invece altra missione che vendere i propri prodotti. Non c’è quindi nulla di scorretto nel riuscire a vendere un’aspirapolvere ad un tizio, senza dilungarsi a evidenziare tutti i motivi per i quali potrebbe non essere quello che gli serve, c’è invece qualcosa di aberrante nel non chiarire ad un tizio che si vuole sottoporre ad un intervento chirurgico quali controindicazioni ha l’intervento stesso. Questo perché l’acquisto malaccorto di un’aspirapolvere vuol solo dire avere buttato via dei soldi, un’operazione sbagliata invece può distruggerti la vita.
Io non sono un oppositore ideologico del medico privato, sono convinto che anche laddove operare porti un guadagno diretto, il vero professionista possa lo stesso trattenersi dal calpestare la propria deontologia professionale per il facile profitto. Certo che esperienze come quella maturata nella clinica lombarda mi fanno pensare che forse sbaglio di grosso…

23 Ottobre 2014

2 commenti a 'Piazzisti della chirurgia'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Piazzisti della chirurgia'.

  1. Viola afferma:

    Forse questo può esserti utile http://www.crosystem.it/terapie-ortopediche/artrite-ed-artrosi/ (non è la mia attività, non sono una pr nè una venditrice nè guadagno in alcun modo dalla segnalazione, semplicemente conosco questa cosa per motivi professionali). Se vuoi puoi non pubblicare il mio commento, tanto non è significativo.

  2. Coloregrano afferma:

    Grazie per la segnalazione. Proverò ad interessarmi…

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs