Il controdossier

Visto che, dopo le recenti polemiche arbitrali, girano già i dossier sugli “aiutini” alla Juventus, questo blog, in uno sforzo controinformativo, elenca tutti gli errori arbitrali a favore e contro la Juventus secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport nella sua rubrica sul tema (escludendo gli altri due giornali sportivi, Tuttosport e Corriere dello Sport per evidente conflitto di interessi). Ho evidenziato solo gli errori che hanno impatto diretto sulla partita (rigori, gol annullati o convalidati),  tralasciando quindi ammonizioni, falli fuori area, calci d’angolo o altro. Unico commento personale che aggiungo è che numericamente gli episodi sfavorevoli sono quasi il doppio di quelli favorevoli (18-11). La cosa del resto è anche spiegabile senza ricorrere a teorie complottiste: se si pensa che la Juventus gioca mediamente molto più nell’area di rigore avversaria che nella propria ci si può aspettare che la maggior parte degli episodi che sfuggono all’osservazione dell’arbitro siano falli commessi dai difensori avversari piuttosto che dai difensori juventini.

Episodi contro

1 Giornata: Sampdoria-Juve finale 0-1 episodio sullo 0-0: “Ci potrebbe stare invece nella ripresa un rigore per la Juve: su cross di Asamoah, Pogba viene affondato da Costa (che poi, investito da Lichtsteiner, calpesta involontariamente Pogba: Banti vede il fallo del bianconero).

2 Giornata: Juve-Lazio finale 4-1 episodio sullo 0-0: “All’8′ potrebbe starci un rigore per la Juventus: Tevez chiede l’uno-due a Vucinic, Cana si disinteressa del pallone e abbatte Tevez andandogli addosso. Tagliavento è molto vicino e fa segno all’argentino della Juve di proseguire, ma il contatto poteva anche essere punito

5 Giornata: Chievo-Juve finale 1-2 episodio sull’1-1: “Entrata molto dura di Bentivoglio su Pirlo: arriva il giallo, ma poteva starci anche il rosso diretto”

6 Giornata: Torino-Juve finale 0-1 episodio sullo 0-0: “Sbaglia Mazzoleni quando nel primo tempo non mostra il rosso diretto a Immobile (ammonito) autore di un’entrataccia sulla caviglia di Tevez: da dietro e senza nessuna possibilità di prendere la palla. In questo inizio di stagione è forse il tallone d’Achille degli arbitri: troppo permissivi con il gioco duro, servono più rossi.”

6 Giornata: Torino-Juve finale 0-1 episodio sullo 0-1: “Nella ripresa c’è anche un pugno dato da Meggiorini a Marchisio (sulla schiena): meritava il rosso. Se non è stato visto dalla cinquina arbitrale potrebbe scattare la prova tv.

6 Giornata: Torino-Juve finale 0-1 episodio sullo 0-1: “Qualche dubbio anche per la trattenuta subita da Bonucci in area granata.

7 Giornata: Juve-Milan finale 3-2 episodio sullo 1-1: “Rocchi non si accorge del pugno di Mexes a Chiellini in area del Milan: mancano rigore e rosso al francese. Possibile e probabile la prova tv. Tutto questo nella ripresa, sull’1-1, dopo un angolo: Mexes prima strattona l’avversario (e bastava per il rigore…), poi gli rifila un pugno tra schiena e volto.

7 Giornata: Juve-Milan finale 3-2 episodio sullo 1-1: Dubbi in area del Milan sul contrasto Tevez-Costant: all’inizio è spalla-spalla, ma poi il difensore si aiuta con un braccio. .

8 Giornata: Fiorentina-Juve finale 4-2 episodio sullo 0-0: “Al 15′ l’unica decisione «traballante» del fischietto di Bologna (Rizzoli ndr): brutta entrata di Aquilani (che ha anche l’ardire di contestare la punizione) su Bonucci, da dietro e a tenaglia. Il giallo è troppo buonista, più consono il rosso diretto.

10 Giornata: Juve-Catania finale 4-0 episodio sullo 0-0:  “Alla Juve manca un rigore: Tevez è messo giù da Gyomber

11 Giornata: Parma-Juventus finale 0-1, episodio sullo 0-0: “Al 44’ del primo tempo Giovinco riceve il pallone appena dentro l’area e lo controlla con l’esterno spostandolo, poi va giù per la carica da dietro da parte di Lucarelli: il difensore del Parma non tocca il pallone ed è un po’ troppo irruento, soprattutto considerando la differenza di stazza con il bianconero. Celi decide di non fischiare, ma a inizio ripresa assegna una punizione al limite dell’area per la Juve praticamente per lo stesso intervento e sempre di Lucarelli su Giovinco.

13 Giornata: Livorno-Juventus finale 0-2, episodio sullo 0-0: “Massa giudica involontario un mani di Ceccherini dopo un tocco di Llorente: il braccio è molto largo e anche il movimento è sospetto (pare cerchi il pallone). Più giusto dare il rigore, insomma

15 Giornata: Bologna-Juventus finale 0-2, episodio sullo 0-1:  “Al 34′ (della ripresa ndr), su un calcio d’angolo di Tevez, Antonsson trattiene in area Ogbonna: dov’è l’attenzione su queste situazioni chiesta dai vertici arbitrali a inizio stagione?

17 Giornata: Atalanta-Juventus finale 1-4, episodio sullo 1-3: “Ci poteva stare un rigore per la Juventus sul punteggio di 3-1: Stendardo in marcatura su Llorente lo trattiene in modo evidente senza mai tentare l’anticipo sul pallone

23 Giornata Verona-Juve finale 2-2, episodio sullo 0-1: “Irregolari il 2-0 di Tevez e l’1-2 di Toni. Entrambi i gol viziati da fuorigioco non visti dall’assistente Stallone. Parliamo di situazioni non facili, ma gli errori restano. Nel primo caso l’argentino scatta un attimo prima, forse più semplice la seconda azione perché la posizione viziata di Toni nasce dopo una punizione.

24 Giornata Juve-Chievo finale 3-1, episodio sullo 0-0: “manca almeno un rigore alla Juve, quando in avvio Frey colpisce Llorente.”

24 Giornata Juve-Chievo finale 3-1, episodio sull’1-0: “Dubbi anche sulla manata alla pancia rifilata da Radovanovic a Giovinco (forse la caduta plateale non è utile alla causa del bianconero)

25 Giornata: Juventus-Torino finale 1-0, episodio sullo 1-0: “Proteste Juve per la trattenuta su Llorente mentre Padelli rinvia di pugno: dubbi.

Episodi a favore

3 Giornata:  Inter-Juve finale 1-1 episodio sullo 0-0: “Rischia il secondo giallo Lichtsteiner (poi sostituito) dopo un fallo su Taider

5 Giornata: Chievo-Juve finale 1-2 episodio sull’1-1: “A inizio ripresa la frittata di Preti: sul tiro di Bentivoglio c’è la respinta goffa di Buffon, sul pallone si avventa Paloschi e segna. Tutto vano per la bandierina alzata di Preti, ma ci sono tre difensori (Chiellini, Ogbonna e Peluso) a tenerlo in gioco. In posizione ininfluente c’è Thereau e forse l’assistente si confonde, pensando che sia lui ad andare sulla respinta

6 Giornata: Torino-Juve finale 0-1 episodio sullo 0-1: “ll gol della vittoria era da annullare: sull’angolo c’è lo stacco di Bonucci e a quel punto Tevez (che si è liberato dalla marcatura «tentacolare» di Masiello a rischio rigore) è davanti a tutti i difensori. L’assistente La Rocca non si accorge del fuorigioco: così Tevez spedisce la palla sulla traversa e Pogba la ribadisce in rete. Un errore non grave come quello di Verona, ma neppure «comprensibile». Anche il giudice di porta Orsato si gira verso l’assistente (sarà fermato per qualche settimana) avendo intuito il possibile fuorigioco.

7 Giornata: Juve-Milan finale 3-2 episodio sullo 1-1: Nel primo tempo tanti dubbi sulla punizione che ha generato il pari Juve: De Jong (ammonito) non tocca Tevez che si lascia cadere forse spaventato dal tackle in arrivo.

9 Giornata: Juve-Genoa finale 2-0 episodio sullo 0-0: “Il rigore è concesso (alla Juve ndr) poco dopo per il fallo di Biondini su Asamoah: lo sgambetto c’è tutto, ma avviene pochi centimetri fuori area. Difficile da vedere a velocità normale anche se Doveri non è distante

12 Giornata“: Juventus-Napoli finale 3-0, episodio sullo 0-0: “Il gol che sblocca la partita era irregolare: sul tocco di Tevez c’è la posizione di fuorigioco di Llorente. Nulla di clamoroso (15-20 centimetri) e anche non facile da decifrare per l’assistente Cariolato, ma il replay mostra la gamba dello spagnolo al di là dei difensori

15 Giornata: Bologna-Juventus finale 0-2, episodio sullo 0-1: “Al 21′ della ripresa rischia grosso Peluso che, già ammonito, va dritto sul piede di Diamanti: meritava il secondo giallo, Conte decide di toglierlo subito”

23 Giornata Verona-Juve finale 2-2, episodio sullo 0-1: “Irregolari il 2-0 di Tevez e l’1-2 di Toni. Entrambi i gol viziati da fuorigioco non visti dall’assistente Stallone. Parliamo di situazioni non facili, ma gli errori restano. Nel primo caso l’argentino scatta un attimo prima, forse più semplice la seconda azione perché la posizione viziata di Toni nasce dopo una punizione.

25 Giornata: Juventus-Torino finale 1-0, episodio sull’1-0: “Un paio di lunghissimi secondi: tanto è durata l’attesa di Rizzoli (fermo nella sua posizione infelice: aveva la visuale coperta) dopo il tocco galeotto di Pirlo su El Kaddouri in area della Juve. Per dare il rigore aspettava un suggerimento del giudice di porta Calvarese, meglio piazzato per vedere l’irregolarità. L’auricolare resta «muto» e allora l’arbitro lascia giocare, sbagliando. A parziale scusante c’è la caduta innaturale di El Kaddouri, quasi in ritardo rispetto al contatto, ma anche perché il granata sbilanciato si autocalcia sulla gamba

25 Giornata: Juventus-Torino finale 1-0, episodio sull’1-0: “C’è un’altra situazione particolare: Vidal già ammonito rischia per due volte il secondo giallo. Nel primo caso Rizzoli gli fischia un mani al limite dell’area sul tentativo di aggirarlo di Cerci. Per le direttive Fifa è cartellino automatico se si ha certezza che il pallone torni nella disponibilità del calciatore autore della giocata (in questo caso Cerci), altrimenti no. Rizzoli sceglie la seconda opzione: molti dubbi.

25 Giornata: Juventus-Torino finale 1-0, episodio sull’1-0: “Così come ci poteva stare l’ammonizione nel secondo tempo per l’entrata su Darmian (sempre di Vidal ndr)”

2 Marzo 2014

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs