Medagliere europeo

In questi giorni si dibatte in ambienti sportivi su chi sia stato il paese vincitore dei giochi Olimpici. La Cina ha stravinto quanto a medaglie d’oro, dove gli Stati Uniti hanno subito una dura sconfitta, lottando a tratti addirittura per non scendere al terzo posto. Gli Stati Uniti sono rimasti però la nazione che ha conquistato più medaglie, contando anche quelle d’argento e di bronzo.
C’è però nel medagliere una presenza incombente, della quale nessuno parla, quella dell’Europa, o meglio di quella parte del continente che fa parte dell’Unione Europea: quella strana entità nella quale si sta cercando con fatica di convincere i cittadini che il Trattato di Lisbona non è una truffa e che l’unione politica è un passo necessario ed urgente. Eh, sì: proprio quell’Unione Europea che molti considerano in irresistibile decadenza, vecchia e decotta e che però ha in questo momento la moneta più forte della terra, ha il Prodotto Interno Lordo più alto del globo, non è nemmeno tanto più debole militarmente di altri a giudicare da quanto spende in armi ed ha un’aspettativa di vita media superiore a quella degli Stati Uniti. Proprio l’Unione Europea, che potrebbe aspirare ad essere il paese guida del mondo se solo violasse la sottile breccia culturale che lo divide dall’essere un’entità statuale unitaria.
Ebbene l’Unione Europea sarebbe stata anche la dominatrice dei Giochi Olimpici se si fosse presentata con un’unica squadra alle competizioni cinesi. Quella squadra avrebbe conquistato oltre trenta medaglie d’oro più della Cina e ben più del doppio delle medaglie di ogni metallo conquistate dagli Stati Uniti.
Non vorrei di certo banalizzare. Ci sono aspetti ben più importanti del medagliere olimpico che ci dovrebbero indurre a guardare con favore al Trattato di Lisbona ed a quello che comporta in termini di integrazione europea, ma se i Giochi Olimpici potessero dare il loro contributo a far cambiare idea a quelli che la pensano come la maggioranza degli irlandesi, perché non pensare nell’ottica di un’integrazione anche sportiva dell’Europa?

28 Agosto 2008

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs