Ma spàrati nelle balle!!!

Erano le sette di una mattina d’estate di qualche anno fa e mi trovavo con i miei nella nostra casa al mare. Dormivo ancora placidamente quando il telefono squillò svegliandomi. Mio padre allungò il braccio dal letto, dove riposava, per prendere il ricevitore e accostarselo all’orecchio. Così, nel silenzio del mattino, sentii distintamente la voce del vicino, con il quale avevamo un contenzioso in atto circa la tubatura dell’acquedotto, strepitare nella cornetta: “Se tocchi ancora quel tubo, ti sparo!!!“. Mio padre, con un tono di voce placido, a cui il sonno contribuiva senz’altro, gli rispose: “Ma spàrati nelle balle!!!“.
Questa stessa risposta secca ma molto significativa mi è uscita di bocca questa mattina quando ho letto sui giornali delle minacce proferite da Bossi e Calderoli a proposito della ridicola vicenda delle schede elettorali sulla quale non vale la pena di spendere nemmeno una parola…
Quale punto di degenerazione ha toccato la società italiana per arrivare al punto di presentare ai blocchi di partenza della tornata elettorale, con prospettive di larghi consensi, una forza politica che parla, con una tale disinvoltura, di fucili e cannoni? Non me la prendo con Bossi o con Calderoli, me la prendo con un’opinione pubblica per la quale fucili e cannoni sono solo audaci metafore e che si appresta ad insignire del governo del paese chi raccoglie il consenso di coloro i quali vedono in fucili e cannoni la soluzione ai mali che ci affliggono, di coloro che si riconoscono in Bossi o nel mio vicino del mare.
Qui si va oltre alle figure barbine fatte all’estero: l’insulto al politico tedesco, le corna. Si va oltre al fatto di candidare il politico corrotto o mafioso. Si va oltre all’inefficienza cronica dell’amministrazione pubblica, simboleggiata dai rifiuti per strada in Campania. Si arriva alla dimostrazione di una degenerazione civile ormai inarrestabile.
E’ curioso che diverse forze politiche, tra le quali quella di Bossi, dicano di battersi contro l’ingresso della Turchia in Europa. Mi pare piuttosto che ci si stia battendo, con buoni risultati, per l’espulsione dell’Italia dall’Europa.

7 Aprile 2008

3 commenti a 'Ma spàrati nelle balle!!!'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Ma spàrati nelle balle!!!'.

  1. bruno afferma:

    Ah, era ora che tu mettessi per iscritto la storia del vicino del mare!
    Sono d’accordo con te nel non colpevolizzare il povero Bossi. Dopo il danno cerebrale che ha subito, poverino, gli funziona si e no metà cervello.

  2. D# AKA BlindWolf afferma:

    Ben prima dell’ictus prometteva proiettili ai magistrati che inquisivano la Lega. Le armi da fuoco sono presenti nel gergo leghista come nelle canzoni dei gangsta rapper, per fortuna i tempi e la classe sociale del target leghista fa sì che i fucili li usino solo contro le tortore.

  3. Albi afferma:

    @Blindwokf: I messaggi politici non sono quasi mai casuali. Hanno sempre un destinatario. Non credo che il destinatario dei messaggi in oggetto, che probabilmente è l’elettorato più becero ed estremista della Lega, abbia intenzione davvero di imbracciare i fucili.
    A me però basta pensare che un messaggio simile, alla vigilia delle elezioni, non metta in fuga quel 20-30% dell’elettorato che in talune aree sostiene Bossi, per fare sconsolate considerazioni sullo stato in cui versa il nostro Paese.

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

Emergenza Covid-19

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs