Patente per cani

Premetto che i cani sono gli animali che amo di più e se avessi di nuovo una casa con giardino ne prenderei sicuramente uno. Un cane tuttavia è un animale e come qualunque animale va allevato e nutrito in armonia con il suo modo di essere, che bisogna conoscere prima di decidere di tenerne uno in casa: sia per la sua stessa protezione e sia per la protezione degli altri.
Ieri, durante la consueta corsa della Domenica mattina al Parco del Meisino, mi sono improvvisamente ritrovato davanti un cane di grossa taglia, probabilmente un alano. Non ho fatto in tempo a fermarmi e, mentre correvo, il cane si è alzato per raggiungere il mio braccio destro con il muso ed ho sentito la sua lingua sulla pelle. Non aveva un atteggiamento aggressivo e immagino che si sarebbe limitato a giocare senza farmi alcun male. Mi ha però stupito l’atteggiamento del padrone che sopraggiungeva in bicicletta e che, con un filo di voce, gli ha detto “Ma sei scemo?”. Che comando è: “Ma sei scemo?”? Può un cane orientare il suo comportamento sulla base del comando “Ma sei scemo?” per di più rivolto in modo vago ed in tono quasi scherzoso?
Qualche volta ho l’impressione che prima di prendere un cane, specialmente di taglia simile bisognerebbe fare un corso ed avere un regolare patentino. E’ un animale che bisogna saper controllare, bisogna sapere quali rischi corre e quali rischi fa correre. Probabilmente varrebbe la pena di obbligare i padroni a prendere coscienza di ciò prima di prendersi una simile responsabilità.

4 Agosto 2008

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs