I nonni ritrovati

© Angelo Benedetti - La forza di un bacio...Qualche giorno fa si è svolta alla Camera dei Deputati una votazione che sorprendentemente non ha raccolto nemmeno un voto contrario e non era, come i più maliziosi potranno già pensare, un aumento di stipendio o di auto blu per i parlamentari. Si tratta della riforma che equipara in tutto e per tutto un figlio naturale (cioè concepito tra un padre e una madre non sposati)  ad uno cosiddetto legittimo, facendo totalmente sparire questa distinzione dalla legislazione vigente. Se quindi anche il Senato approverà, mia figlia vedrà riconosciute tutte le tutele che la legge riserva ad un figlio, compreso il legame parentale al di fuori di quello con i genitori (ad esempio con i nonni) che la legge, fino ad oggi, non riconosceva a figli di genitori non sposati.
Ritengo che chi decida di fare un figlio senza avere un vincolo di matrimonio lo faccia consapevole della legislazione vigente e quindi degli svantaggi che ne avrà, penso invece che un figlio non scelga di nascere in una coppia non sposata e la carenza di diritti rispetto ad un figlio legittimo fosse un vulnus al principio fondamentale della società moderna per cui ognuno di noi nasce con gli stessi diritti. Sembra ovvio, eppure sono convinto che ancora qualche anno fa molti si sarebbero opposti ad una simile riforma con la quale si rende un po’ meno disagevole l’avere dei figli al di fuori dal matrimonio: questo mi ricorda che qualche passo avanti ogni tanto lo facciamo.

6 Luglio 2011

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs