Il mistero delle carte di credito

Vista la frequenza con la quale qui in Canada ci arrivavano sms di notifica dei movimenti della carta di credito con cifre sballate (come scritto in un precedente intervento) abbiamo fatto qualche verifica, con la seguente conclusione. Pare che sia abitudine consueta da queste parti inviare, all’atto dello strisciamento della carta, una richiesta di autorizzazione per una cifra maggiore (fino al doppio) di quanto da addebitarsi. La cosa ha un senso ovviamente nel caso in cui il pagamento si riferisca ad una transazione che presuppone la custodia di un bene (noleggio auto o camera d’albergo ad esempio) in modo da potersi rivalere in caso di danni. La cosa non ha invece alcun senso in situazioni tipo ristorante o pompa di benzina, ma anche in questo caso viene bloccata una cifra ben maggiore del dovuto. Poi, in fase di addebito, viene invece caricata la cifra esatta.
Non ci si rimette nulla quindi, però resta il fastidio di vedersi bloccate cifre a casaccio sulla propria carta di credito. Non so a voi ma a me personalmente non era mai capitata la stessa cosa in altri paesi.

11 Luglio 2008

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

Emergenza Covid-19

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs