Mosquito Creek

Questo è il nome del luogo dove abbiamo passato la scorsa notte. Si tratta di un ostello ospitato in casette di legno in mezzo alla foresta non lontano da Lake Louise. L’illuminazione è erogata da lampade a gas e non c’è l’acqua corrente. L’unico modo per lavarsi è far riferimento al vicino torrente; si può anche fare la doccia riempiendo al torrente un secchio di fresca acqua di montagna e poi svuotandolo nel serbatoio di uno speciale box doccia, creato artigianalmente con qualche asse di legno. Dal serbatoio fuoriesce un apposito tubo, abbastanza lungo da potercisi lavare il corpo. Il gerente è un ragazzo piuttosto naif dall’umorismo molto anglosassone. Tra gli ospiti dell’ostello abbiamo perfino incontrato una ragazza romana in vacanza in Canada per la bellezza di tre mesi. Qualche fortunato che può permettersi vacanze all’estero così lunghe c’è anche nella nostra calda penisola…
Come forse saprete in inglese il mosquito è la zanzara e avrete quindi capito il motivo del nome dell’ostello. Qui, come in molti altri luoghi di montagna, le zanzare la fanno da padrone. Come già scritto non sono molto brillanti e si fanno prendere facilmente ma la quantità fa sì che lo stick di anti-zanzare che mi sono portato dietro si sia rivelato un utile compagno di viaggio.

6 Luglio 2008

Un solo commento. a 'Mosquito Creek'

Iscriviti con RSS or TrackBack ai commenti a 'Mosquito Creek'.

  1. cri afferma:

    ;) previdente ed organizzato, come sempre…

:: Trackbacks/Pingbacks ::

Nessun Trackbacks/Pingbacks

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs