Che bello sarebbe se ci fosse la moviola!

Da quando questo blog esiste periodicamente mi ritrovo a scrivere articoli a sostegno dell’introduzione di un mezzo tecnologico che consenta di supportare gli arbitri di calcio nelle loro decisioni, attraverso la consultazione in tempo reale del filmato. Mi rendo conto di essere piuttosto noioso in questo mio ripetere concetti già più volte espressi, ma anche la realtà è discretamente noiosa a fornire di continuo motivi a sostegno di questa tesi.
Il Campionato di Calcio si sta avviando alla conclusione del girone di andata e, tranne riscosse ormai improbabili da parte dell’Inter, l’esito è già segnato, con il Milan che si accinge a tornare dopo 8 anni Campione d’Italia. Su il Campionato alla Moviola scopriamo invece che se gli arbitri fossero aiutati a non sbagliare da un mezzo tecnico la situazione sarebbe incerta e anche sorprendente, con uno stuolo di squadre quasi appaiate in testa, alcune delle quali non ci si sarebbe aspettati in questa posizione. Perché questo? Sudditanza psicologica? Verdetti predeterminati nelle alte sfere? Probabilmente nulla di tutto questo: sta di fatto però che da quattro anni altrettanti campionati sono stati resi meno incerti, per non dire scontati, dagli errori arbitrali.
La presenza della moviola in campo sarebbe giovevole però, per il pubblico calcistico, anche da un altro punto di vista, la salute epatica. Eh sì perché la maggior parte delle volte che il pubblico contesta l’arbitro ha torto e la moviola in campo spesso stempererebbe i toni anziché esasperarli. Salverebbe probabilmente gli arbitri da molte contestazioni  che, nel dubbio, li investono sempre e comunque.
felipe_melo_vicente_de_carvalho.jpg Giovedì scorso l’incontro della Juve contro il Parma è stata una sollecitazione continua per il fegato dei tifosi bianconeri. Prima Krasic, appena entrato in area di rigore in una delle sue azioni devastanti, finisce improvvisamente a terra ed il pubblico scatta in piedi convinto che sia rigore. Poi si si verifica un faccia a faccia da terra tra Melo e Paci apparentemente reciproco, sul quale la folla bianconera rimane indignata di fronte al fatto che l’arbitro espella Melo e non ammonisca nemmeno il parmense. Poi ancora il portiere parmense Mirante perde il pallone che rotola in porta, l’arbitro De Marco convalida e poi annulla e anche qui l’ira dell’Olimpico si accende. Nel secondo tempo Amauri scappa via e Paletta ferma con la mano una chiara occasione da gol: De Marco lo ammonisce solamente e ancora la bile juventina è incontenibile. Infine proprio nel momento in cui la Juve sembra in grado di riaprire la partita, Crespo cade come fulminato in area e De Marco fischia il rigore. L’ovvia conseguenza è che alla fine i tifosi della Göba vanno a casa ben convinti che De Marco abbia sottratto loro una partita che diversamente forse avrebbero vinto lanciando maledizioni e anatemi contro il direttore di gara.
A casa poi avrebbero scoperto che il rigore su Krasic non c’era (a proposito Milos, datti una regolata con questi tuffi in area!), che la scarpata di Melo, a differenza di quella del suo avversario, era volontaria e che forse tuttalpiù Paci poteva prendersi un’ammonizione, che la palla sfuggita a Mirante non era entrata se non dopo una carica di Chiellini e l’esitazione di De Marco è stata legata ad un malinteso con l’assistente, che la chiara occasione da gol di Amauri non era così chiara e che infine sul rigore Crespo, il giocatore argentino si era ricordato sì di buttarsi a terra qualche secondo dopo essere stato toccato, ma il contatto in effetti c’era. Insomma forse rivedendo le immagini il popolo bianconero avrebbe potuto dare meno colpe all’arbitro e più ai propri paladini, in versione Giovedì così dimessa.
E’ un po’ la dimostrazione che nel calcio, come altrove, avere il coraggio di essere trasparenti, di mostrare al pubblico le cose come accadono forse è la soluzione alla lunga migliore. Però ci vuole un po’ di coraggio e spesso il coraggio è ciò che ci manca e manca sicuramente ai vertici del calcio.

9 Gennaio 2011

Non ci sono ancora commenti ma sicuramente tu avrai qualcosa da dire...

Dì la tua

terremoto centro Italia

Ultimi interventi

Archivi

Categorie

Pagine varie

I miei posti preferiti

I miei blog preferiti

Feed su RSS

Meta

Technorati

FB NetworkedBlogs